Basta Paura - Guido Grossi

La paura... tutti noi siamo pieni di paure, piccole o grandi. La paura ci immobilizza, ci condiziona, ci fa perdere il senso di ciò che desideriamo veramente, ci rende dipendenti, blocca la nostra creatività, ci rende egocentrici e ci impedisce di lasciarci andare. La paura ostacola ogni cambiamento e non ci permette di essere spontanei, cioè di essere ciò che siamo.

Il primo gesto che dobbiamo fare per combattere la paura è saper dire: “Ho paura” dato che, dicendolo, mostriamo coraggio e spontaneità.

Il cammino faticoso per eliminare fin dove possibile le paure è contraddistinto da queste tappe:
- accettare la paura e non averne paura;
- non trasformare mai la paura in un giudizio negativo su di sé;
- essere coraggiosi e fare, nei limiti del possibile, ciò che fa paura;
- ascoltare le proprie emozioni, soprattutto quelle piccole, cercando di esprimerle e mostrarle;
- non dare alcuna importanza a come reagisce la persona alla quale si offrono le proprie emozioni;
- superare la paura deve essere non solo un obiettivo ma anche un costante impegno da attuare nel presente per stare meglio nel qui e ora;
- rinforzarsi interiormente in modo da sentire che la propria vita appartiene solo a se stessi;
- essere sempre come ci si sente di essere e mostrarlo; così facendo si fa a se stessi e agli altri un bellissimo regalo.

Il gruppo è attualmente formato da una decina di persone e si riunisce una domenica al mese. Ci si potrà inserire in qualsiasi momento dell'anno.

Il tema di fondo è la consapevolezza dei bisogni e delle paure, il legame tra di loro e il superamento delle paure. Ogni singola giornata avrà uno specifico argomento che verrà precisato di volta in volta
I modelli terapeutici di riferimento saranno la Gestalt, la Bioenergetica e l'Art Therapy.
Il tipo di lavoro che propongo prevede una terapia "di" gruppo anziché "in" gruppo in quanto l'azione del terapeuta è più sfumata per dare spazio a comunicazioni e interazioni dirette fra i partecipanti. L'elemento terapeutico centrale non sarà quindi il terapeuta e il suo rapporto con i singoli membri ma il gruppo stesso.
Gli incontri saranno caratterizzati soprattutto da esperienze concrete, prevalentemente corporee e creative e solo marginalmente da attività mentali o verbali.


È previsto un incontro preliminare gratuito per coloro che volessero partecipare.

Per dettagli e informazioni più approfondite e per conoscere le prossime date:
guido.grossi@libero.it
tel. 348.3049992